1000 Cantieri per lo Sport

pubblicazione

lunedì 15 giugno 2015

categoria

News

Nasce "1000 Cantieri per lo Sport", nuovo progetto del Governo Italiano e dell'Istituto per il Credito Sportivo per incentivare gli interventi di manutenzione, ristrutturazione o costruzione ex-novo di impianti sportivi di base.

Mutui a tasso zero, per un totale di 150 milioni di euro più 44 milioni per l'abbattimento degli interessi, destinati a 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti sportivi di base pubblici e privati.

Vediamo nel dettaglio i soggetti promotori, i finanziamenti e i contributi disponibili di ogni categoria di progetto.

500 SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI

Il primo progetto nasce da una collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri e ICS (Istituto per il Credito Sportivo) con Associazione Nazionale Comuni Italiani e Unione delle Province d’Italia è rivolto ai primi 500 interventi negli impianti sportivi scolastici.

Il finanziamento: Gli Enti locali hanno a disposizione 75 milioni di euro di mutui a tasso zero grazie ai 22 milioni di euro del «Fondo speciale per la concessione di contributi in conto interessi sull'impiantistica sportiva».

Gli interventi: L'importo massimo per ogni intervento è di 150 mila euro, erogato come mutuo (di durata massima di 15 anni) da contrarre con l'Istituto per il Credito Sportivo.

I destinatari: Gli enti locali proprietari delle scuole potranno attuare interventi relativi a spazi ed impianti sportivi scolastici esistenti (ad es. la ristrutturazione della palestra scolastica), realizzare nuovi spazi ed impianti sportivi scolastici.

Erogazione dei contributi: È stato identificato un numero di interventi per ogni regione sulla base della popolazione in età scolare (con un incremento del 10[[[%]]] per le regioni del Sud), in modo da intervenire uniformemente sul territorio italiano.

 


500 IMPIANTI SPORTIVI DI BASE PUBBLICI E PRIVATI

Il secondo progetto rivolto agli altri 500 interventi negli impianti sportivi destinatari di ulteriori 75 milioni di euro con mutui a tasso zero grazie all’utilizzo di altrettanti 22 milioni di euro del «Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva» e del «Fondo Contributi negli Interessi». I mutui saranno richiedibili dagli Enti Locali e dai soggetti privati (società ed associazioni sportive, parrocchie ed enti morali, ecc.) che vogliano ristrutturare o costruire spazi ed impianti sportivi di base. 

I destinatari: Gli enti locali e i soggetti privati (ad es. società ed associazioni sportive, parrocchie ed enti morali ecc) possono accedere ai mutui per ristrutturare o costruire spazi ed impianti sportivi di base.

Il contributo: L’importo massimo per ogni intervento è di 150 mila euro, erogato per una durata massima di 15 anni per gli Enti locali e 10 anni per i soggetti privati.

 

Per maggiori informazioni contattaci gratuitamente.